Biscotti natalizi allo zenzero e cannella con farina di ceci.

“Vorrei catturare tutti i momenti felici, quelli più belli… Metterli in uno scatolo e poi assaporare ognuno di loro lentamente, come fossero biscotti… per sempre.”

E sull’onda di questa dolce citazione arrivo io, con una fit versione alternativa alla farina di ceci, senza zucchero, senza glutine e senza lattosio ma con tanto gusto e tanti profumi speziati… perché diciamolo, che mondo sarebbe senza uno scatolo di biscottini natalizi… a Natale?

E siccome il periodo lo consente (non me ne vogliano gli integralisti del fitness food), ho deciso di decorarli anche in maniera degna, con cioccolato fondente al 90% e qualche zuccherino colorato! In ogni caso, potrete decidere di utilizzare frutta secca e tutto quello che più vi suggerisce la vostra fantasia! Facilissimi e buonissimi… vi conquisteranno!

Ingredienti per circa 10 biscotti (dipende dalla grandezza)

✔gr.50 farina d’avena*

✔gr.35 farina di ceci

✔gr.50 albume d’uovo

✔gr.6 olio di cocco*

✔gr.5 fit whey alla vaniglia*

✔un cucchiaino di latte o bevanda vegetale di vostro gusto

✔3-4 chiodi di garofano sbriciolati, mezzo cucchiaino di zenzero e mezzo di cannella in polvere

✔qualche goccia di aroma butter biscuit*

✔un pizzico di cremor tartaro

(Troverete i prodotti asteriscati cliccando su questo link ➡️ https://womens.best/francifaggfitnessaddicted , e inserendo il codice FRANCIFAGG10 avrete diritto al 10% su tutto lo store)

Procedimento: ho amalgamato tutti gli ingredienti con l’aiuto di una forchetta, molto velocemente. Ho proseguito impastando con le mani, per formare la classica “palla” (potrete aggiungere altro liquido o altra farina in base alla consistenza del vostro composto), quindi lasciato riposare in frigo per una mezz’ora. Ho steso con il mattarello, aiutandomi con due fogli di carta forno, coppato con le formine e infornato a 175 gradi, modalità ventilato per 8 minuti. Ho sciolto due quadratini di cioccolato in poca bevanda di soia e decorato subito.

Macros totali 40%c 31%g 29%p Kcal 26 circa per pezzo, esclusa decorazione.

Annunci

Cassatine fit super veloci

La cassata siciliana… un’antica prelibatezza, una leggenda che narra di una creazione per caso fortuito, un dolce che il mondo ci invidia… che personalmente amo e a cui ho voluto dare una chiave di lettura individuale!

Spunto carpito giusto ieri da un cooking show, lo ammetto… ma come sempre reinterpretato pesantemente in maniera fit, se pure mantenendo gli ingredienti fondamentali, ad eccezione solo della pasta reale. Versione dunque senza zuccheri aggiunti e senza glutine, di facile e veloce realizzazione e con valori nutrizionali molto interessanti.

Vi lascio la ricetta (dose per due piccole porzioni).

Per il finto pan di Spagna:

✔gr.150 albume d’uovo pastorizzato

✔gr.50 bevanda di soia al naturale

✔gr. 15 fiocchi d’avena baby gusto crema al limone (in alternativa, fiocchi baby neutri più scorza di limone bio e dolcificante a piacere)

✔gr. 15 farina di riso integrale

✔aroma naturale di vaniglia più mezzo cucchiaino di cremor tartaro per la lievitazione.

Per la farcia:

✔gr.100 ricotta light

✔gr. 8 fave di cacao crudo bio tritate grossolanamente

✔scorzetta di mandarino più vaniglia

Ho amalgamato bene tutti gli ingredienti con l’aiuto di una frusta, unendo per ultimo l’agente lievitante, quindi versato in una piccola pirofila rettangolare leggermente unta con olio di cocco e cotto in microonde a 750w per un totale di cinque minuti e mezzo, aprendo lo sportello a metà del tempo. Ho lasciato intiepidire, poi tagliato a fettine sottili, con cui ho foderato l’interno di due coppette, precedentemente rivestite di pellicola trasparente. Ho riempito con la crema di ricotta, chiuso alla base con altro pan di Spagna e riposto in frigo per una mezz’ora. A questo punto ho rivoltato sui piatti da portata e ricoperto completamente con gr.50 circa di skyr aromatizzato con poco bolero alle mandorle più gr. 2.5 di burro di cocco, decorato con albicocche essiccate, bacche di goji bio e polvere di pistacchi. Goduria!

Macros: 31%c. 34%g. 35%p. Kcal 201 per cassatina.

Tortina (fit) al caffè e noci.

“Non esiste buongiorno che non porti con sé il profumo del caffè…”

-cit.-

Dire che adoro il suo aroma intenso sarebbe riduttivo… e l’accostamento con le noci poi, è proprio quello del mio cuore!

La torta al caffè e noci è stata la base per la birthday cake dei miei lontani diciotto anni… in realtà forse la prima vera torta “importante” fatta tutta da me, una bontà che ho amato al punto da riproporla in occasione della mia promessa di matrimonio!

Eccola qui oggi tutta per voi, con una consistenza più fondente e in veste alleggerita, senza glutine, lattosio né zuccheri aggiunti.

Ingredienti per una monoporzione:

✔gr. 150 albume d’uovo

✔gr. 50 bevanda di soia al naturale

✔gr. 2,5 olio di cocco bio

✔due cucchiaini abbondanti di caffè solubile aroma intenso

✔gr. 20 farina d’avena integrale neutra

✔gr. 10 noci

✔gr. 5 proteine vegetali in polvere alla vaniglia (le ho usate per dolcificare, ma nulla vieta di sostituirle con altra avena)

✔aroma naturale di vaniglia q.b.

✔mezzo cucchiaino scarso di cremor tartaro per la lievitazione

✔dolcificante di vostro gusto (se gradito)

Ho unito tutti gli ingredienti, quindi frullato abbondantemente con un mixer a immersione per tritare bene le noci e rendere il composto spumoso. Ho cotto in pentolino antiaderente da cm.12 leggermente unto per 16/17 minuti circa, a fiamma bassa e con coperchio senza necessità di girare. Ho lasciato intiepidire, quindi sformato e guarnito con crema proteica al cioccolato choko relax (gr.8) leggermente allungata con bevanda di soia e miscelata a mezzo cucchiaino di caffè solubile. Bontà!

Macros 27%c. 33%g. 40%p. Kcal totali 302

Fit profiteroles arancia e cannella

Troppo complicato resistere a questo golosissimo dolce di origine francese? Tranquilli… ci penso io, con un’alternativa fit che non vi farà per nulla rimpiangere la sua versione originale!

Leggerissimi bignè di pasta choux d’avena senza glutine, farciti con crema di ricotta magra aromatizzata all’arancia e cannella, e ricoperti da una deliziosa glassa al burro d’arachidi e cacao. Unica nota classica mantenuta in questa mia ricetta la struttura, che come da tradizione li vuole disposti in maniera piramidale!

Un impasto dal gusto delicato, adattissimo quindi sia a piatti salati che dolci, e che non presenta particolari difficoltà nella sua preparazione… se non quella di seguire le grammature alla lettera!

Ecco come li ho fatti:

Ingredienti per una monoporzione (6 bignè)

•Gr. 32.5 acqua

•Gr. 6.5 burro di cocco fior di loto

•Gr. 6.5 Skyr naturale

• aroma naturale di vaniglia q.b.

>Unire tutti gli ingredienti e portare a ebollizione a fuoco moderato, mescolando con una frusta. Spegnere e aggiungere gr. 32.5 di farina d’avena integrale neutra fior di loto.

>Amalgamare energicamente e riportare sul fuoco per qualche minuto, finché non si formerà una massa che si stacca facilmente dalle pareti.

>A questo punto unire gr.50 di albume d’uovo le naturelle , mescolare sino a rendere il composto liscio e formare sei mucchietti con l’aiuto di due cucchiaini, posizionandoli su carta oleata. Cuocere in forno caldo ventilato a 180° per 15 minuti circa.

Una volta intiepiditi, tagliarli delicatamente a metà e farcire. Per la crema unire:

•un vasetto di ricotta light Granarolo

•scorza d’arancia bio grattugiata

•cannella in polvere

•dolcificante a piacere (io bolero gusto cannella)

Per la glassatura ho utilizzato:

•Gr.6 burro d’arachidi al cioccolato meridian foods e cannella, allungando il tutto con succo d’arancia, più scorzetta grattugiata per la decorazione.

Semplicemente deliziosi!

Macros totali 32%carbo 42%grassi 26%pro Kcal {per 6 bignè} 309

Torta fredda allo Skyr con pralinato alle nocciole

Oggi ho voluto provare a creare una variante molto fit della tanto amata torta fredda allo yogurt… un dessert facile da realizzare, senza cottura e che in questo caso non prevede l’utilizzo di nessun addensante.

Per far diventare speciale e leggera questa bontà, ho utilizzato una base d’avena ed una crema di Skyr … ingredienti semplici ma che rendono il suo gusto unico e la sua consistenza davvero esaltante!

Si tratta di una ricetta molto basic e veramente veloce, senza zuccheri aggiunti e senza glutine, un must che si presta benissimo a numerose e deliziose modifiche… vi suggerisco quindi di dare spazio ai vostri gusti personali!

Ma vediamo come prepararla!

Ingredienti per una monoporzione:

•Per la base

✔gr.25 fiocchi d’avena integrali baby neutri

✔gr.5 burro di cocco

✔gr.15 acqua di cocco

(impastare velocemente e compattare sul fondo di un coppapasta da cm.8 di diametro)

•Per la crema

✔un vasetto di Skyr alla pesca

✔gr.5 proteine alla vaniglia

✔scorzetta d’arancia bio

✔aroma naturale di vaniglia q.b.

(amalgamare benissimo e versare il composto così ottenuto sulla base)

•Per il topping

✔gr.5 cacao amaro in polvere

✔gr.5 granella di nocciole

✔acqua q.b. per dare cremosita’

✔dolcificante se gradito (io no)

(unire tutto per creare la finta pralinatura, quindi ricoprire totalmente la torta, versando all’interno del coppapasta)

Riponiamo in frigo per tutta la notte, al momento di servire rimuoviamo lo stampo delicatamente e decoriamo con fettine di pesca, ribes e cacao nibs.

Il paradiso (fit) esiste! (Macros e kcal in foto…)

Fit Red velvet cake

Erano giorni che pensavo di farla… e oggi, finalmente, eccola qui!

La mia prima volta con una Red velvet (per giunta fit)… storica torta di origini statunitensi , così definita perché morbida “come velluto” e rossa come l’amore, tanto da essere spesso utilizzata in occasione di San Valentino o come torta nuziale!

Ma veniamo al punto… ovviamente vi propongo una soluzione molto meno calorica, una piccola creazione very light che non contiene zuccheri aggiunti né glutine e con una percentuale di lattosio davvero ridotta, grazie all’utilizzo del formaggio quark per la realizzazione del frosting! Per quanto riguarda il colore, niente di artificiale… ho semplicemente aggiunto all’impasto dell’estratto di melagrana e rinforzato con l’aiuto di cacao e yogurt di soia (anticamente il rosso si otteneva così, attraverso la reazione di cacao, appunto, e latte acido o latticello mescolati insieme).

Spero tanto che vi piaccia… ecco le mie dosi per una monoporzione:

✔G 120 albume d’uovo

✔G 40 estratto di melagrana

✔G 25 yogurt di soia al naturale

✔G 5 cacao amaro in polvere

✔G 15 farina di cocco degrassata

✔G 10 farina di lupini o altra farina di vostra scelta, preferibilmente di riso integrale

✔Aroma naturale di vaniglia quanto basta, più mezzo cucchiaino di cremor tartaro

✔Dolcificante a piacere se gradito, io non l’ho utilizzato perché succo di melagrana e cocco bilanciano già la dolcezza dell’impasto, per quelli che sono i miei gusti

✔Per il frosting: gr.100 quark magro, aroma naturale di vaniglia e dolcificante q.b.

Ho amalgamato perfettamente tutti gli ingredienti con l’aiuto di una forchetta unendo per ultimo l’agente lievitante, quindi ho versato il composto in un pentolino del diametro di cm 10 a bordi alti, leggermente unto con olio di cocco, e cotto a fiamma molto bassa per 15 minuti, con coperchio e senza girare. Ho lasciato intiepidire, quindi rifilato i bordi con un coppapasta da cm 8. Ho poi tagliato in tre dischi, bagnato leggermente con poco succo di melagrana e farcito e decorato con la crema al Quark più lamponi freschi e briciole degli scarti (Che poi non erano scarti, infatti li ho mangiati!).

Una dolcezza e morbidezza che vi sorprenderanno… e con dei valori nutrizionali ottimi!

Macros ➡️25%c. 16%g. 59%p. Kcal totali compresa farcitura 259

Fit tortine della nonna con frolla alla banana

La torta della nonna… un dolce classico della tradizione toscana a base di pasta frolla e crema pasticcera… una delle sette meraviglie del mondo! Semplice ma per nulla banale, perfetta per una colazione settembrina… soprattutto se rivisitata in modalità super light!

✔senza zucchero ✔senza glutine ✔a bassissimo contenuto di grassi

Ho voluto provare una base e una crema alternative, cercando di mantenere massima fede a quello che è il mio stile alimentare … senza però rinunciare al suo inconfondibile gusto!

E allora, frolla alla banana senza burro e senza olio, con golosa farcitura di quark magro aromatizzato al limone! Per l’impasto ci vorranno davvero pochi minuti e inoltre non occorrerà riposo, perché trattandosi di un composto senza grassi, se fosse troppo freddo tenderebbe a spaccarsi, a causa della poca elasticità. Per stenderla, il mio consiglio è quello di aiutarvi con due fogli di carta da forno e mattarello!

Vi lascio le mie dosi (per tre tortine)⤵️

✔gr.75 banana piuttosto matura

✔gr.50 albume d’uovo

✔gr.50 farina d’avena integrale neutra + gr.25 farina di lupini bio (entrambe fior di loto)

✔gr.50 farina di grano saraceno bio molino Rossetto

✔aroma naturale di vaniglia q.b. + buccia grattugiata di limone non trattato + un cucchiaino scarso di cremor tartaro.

✔dolcificante a piacere se gradito (considerando che la banana darà già dolcezza naturale)

✔gr.6 di pinoli

Per la crema :

✔gr.65 quark magro

✔gr.10 albume d’uovo

✔buccia di limone + dolcificante (Io bolero gusto lemon pie)

Ho frullato bene la banana con l’albume, quindi ho aggiunto man mano le farine, alternandole, e il resto degli ingredienti. Il risultato sarà un impasto morbido ma non appiccicoso, che potrete stendere immediatamente. Io ho utilizzato delle piccole forme monoporzione, le ho unte leggermente con olio di cocco, rivestite con la sfoglia, farcite e coperte con tre dischi di restante finta frolla. Ho spennellato con poco olio di cocco, cosparso con i pinoli e cotto in forno caldo modalità ventilato a 175 gradi per 12 minuti.

Per altre ricette simili, seguitemi su instagram ➡️ https://instagram.com/francifagg_fitnessaddicted/

Macros ➡️ 56%c. 16%g. 28%p. Kcal 220 per tortina

E se provate a ri-fare queste mini cakes… taggatemi!